Digitalizzazione manoscritti del Diario forlivese di Filippo Guarini conservato presso la Biblioteca comunale “Aurelio Saffi” di Forlì.

Committenza

Biblioteca comunale “Aurelio Saffi”

Luogo

Forlì (FC)

Anno

2020

DESCRIZIONE

 

Il Diario forlivese di Filippo Guarini è costituito da 15 manoscritti redatti tra il 1863 e il 1920. Si compone di oltre 6.300 pagine più quasi 2.000 allegati di diverso genere (ritagli di stampa, locandine teatrali, manifesti politici).
I volumi sono conservati presso la Biblioteca comunale “Aurelio Saffi” di Forlì che ha affidato ad Archivi di Valore l’importante opera di digitalizzazione dei diari. Quando una biblioteca, un archivio o un’istituzione culturale affida il suo patrimonio ad Archivi di Valore lo lascia a un team di professionisti che si incarica di prelevare i materiali, scansionarli, indicizzare i file prodotti, creare file derivati e i metadati relativi, il tutto salvato e consegnato su supporti HDD in duplice copia. Nello specifico le attività svolte sono:

 

Scansione ottica

I manoscritti sono stati scansionati con scanner professionale dotato di piano basculante con regolazione della pressione sul volume. Lo scanner utilizzato è provvisto di lampade a luce fredda LED prive di componente ultravioletta.
Sono stati prodotti file:

  • TIFF 6.0 non compresso ad alta risoluzione, 600 dpi ottici, profondità di colore di 24 bit RGB per formato inferiore o uguale ad A4; e con risoluzione di 400 dpi ottici, profondità di colore di 24 bit RGB per formato superiore ad A4. Tale digitalizzazione è destinata alla conservazione come copia di sicurezza (master).
  • JPEG in formato compresso a media risoluzione, 300 dpi ottici e profondità di colore di 24 bit RGB, destinata alla consultazione intranet.
  • JPEG in formato compresso a bassa risoluzione, 150 dpi ottici, profondità di colore di 24 bit RGB, destinata alla consultazione internet.
  • Sul TIFF sono stati prodotti file in formato PDF.

 

Produzione metadati secondo lo Schema MAG 2.01

I metadati sono stati prodotti in formato XML e seguendo lo Schema MAG contenente le sezioni GEN, BIB, STRU, IMG secondo le linee guida dell’ICCU – Istituto Centrale del Catalogo Unico.

 

Predisposizione e consegna degli oggetti digitali

Una volta completato il lavoro, i file sono stati salvati su due copie HDD con interfaccia USB e consegnati al cliente.

Quando i documenti antichi sono oggetto di frequente consultazione è preferibile creare la loro copia digitale. In questo modo si salvaguarda l’integrità dell’originale e si dà la possibilità al maggior numero di persone di potervi accedere.

Il team di Archivi di Valore segue il cliente dalla fase di sopralluogo alla fase di consegna della collezione digitale, è di supporto e assistenza, creando un intenso legame sia con i pregiati materiali che ha tra le mani sia con la committenza in una sinergia unica e preziosa.

SERVIZI

DIGITALIZZAZIONE

INDICIZZAZIONE

METADATAZIONE

Vuoi saperne di più? Lasciaci la tua email.